5 luglio 2015

Goditi il tempo della lontananza




 L'amore è una relazione tra te e qualcun altro. La
meditazione è una relazione tra te e te stesso. L'amore
è un riversarsi all'esterno, la meditazione è un riversarsi all'interno.
 L'amore è una condivisione; ma come potrai mai
condividere, se prima di tutto non hai? Cosa condividerai?

La meditazione ti fornisce qualcosa che può
essere condiviso; ti darà la qualità, l'energia che può
diventare amore, se messa in relazione con qualcuno.
La meditazione non è altro che questo: un modo  
per essere in relazione con te stesso. Se non sei in
grado di relazionarti con te stesso, come potrai mai
aspettarti di riuscire a entrare in relazione con qualcun
altro?

 Dunque, la prima cosa è amare se stessi.
Poi la seconda diventerà possibile; ma la gente si riversa
nel secondo tipo d'amore, senza conoscere nulla del primo.
 Se ami te stesso, e ti trovi lontano dalla persona
che ami, dovrai semplicemente ricordarti di lei, se
ne senti la mancanza e, in questo caso, potrai scriverle
lettere meravigliose... non preoccuparti se ciò
che scrivi è vero o falso! È sufficiente che sia qualcosa di meraviglioso.
 Scrivi poesie alla tua amata, e dedicale un'ora,
ogni sera. 

Dalle dieci alle undici di sera, spegni tutte
le luci, siediti sul letto e ricorda la persona che ami,
senti intimamente la tua amata. Nella tua visualizzazione,
tocca il suo corpo, baciala, abbracciala e fa'
qualsiasi follia ti venga in mente! L'altro non sarà
mai bello come lo è nelle tue fantasie; le persone reali
non sono mai altrettanto belle, oppure lo sono solo
raramente. Prima o poi iniziano a puzzare! Viceversa,
nella fantasia sono semplicemente meravigliose.

 Osho: La verità che cura.

Nessun commento :

Posta un commento