domenica 7 luglio 2024

Essere solo è la tua natura

 



Essere solo è la tua natura.

Sei nato solo, solo morirai.

E stai vivendo da solo

senza capirlo,

senza esserne pienamente

consapevole.

Tu fraintendi l'essere solo

con la solitudine; è semplicemente

un fraintendimento.

Tu basti a te stesso: il periodo di transizione è un po' doloroso e difficile a causa delle vecchie abitudini, ma non durerà a lungo.

E il modo per renderlo corto,

sopportabile,

è goderti il tuo essere da solo,

sempre di più.

Puoi rendere il tuo essere da solo

sempre più forte.

Così tutto il tuo sforzo deve essere

molto positivo.

Nutri e alimenta il tuo essere solo

con tutto ciò che hai,

riversaci il tuo amore, e sarai sorpreso

di scoprire che tutti quei vuoti

di tristezza e di irritabilità

non verranno più, perché non avrai più energia per loro e non sarai più disposto

a dare loro il benvenuto.

Infatti, solo una persona che vive

benissimo il suo essere solo

è in grado di entrare in relazione,

perché il suo non è un bisogno.

Quella persona non è un mendicante, non ti chiede nulla, nemmeno la tua compagnia.

È una persona che dona.

Condivide semplicemente, forte della sua abbondanza di gioia, di pace, di silenzio,

di beatitudine.

È allora che l'amore ha tutto un altro aroma, allora è una condivisione.

E se entrambe le persone conoscono la bellezza dell'essere soli, allora l'amore raggiunge il suo punto più alto, cosa che molto raramente è stata possibile.

È allora che l'amore giunge fino alle stelle.

Essere soli non significa che

non puoi avere relazioni.

Significa semplicemente che dovrai entrare in relazione in una maniera completamente differente, che non crea sofferenza e tristezza, che non crea conflitti, che non è uno sforzo - diretto o indiretto - di dominare l'altro,

di renderlo schiavo.

Perché non deriva dalla paura,

è solo vita.

Osho 

domenica 30 giugno 2024

Dimentica completamente ogni idea di diventare famoso

 


Questa figura che cammina nella natura ci dimostra come la bellezza possa essere trovata nelle cose semplici della vita semplici, in quelle ordinarie, comuni. È così facile per noi dare per scontato questo mondo meraviglioso. Pulendo la casa, curando il giardino, cucinando - il compito più umile e comune assume un tono di sacralità allorché viene compiuto con totale coinvolgimento, con amore, in quanto fine a se stesso e senza il minimo pensiero di un riconoscimento o di una ricompensa.Ti aspetta un'epoca in cui questo approccio alle situazioni con cui ti trovi a confrontarti - un approccio facile, naturale e del tutto comune - ti darà risultati di gran lunga migliori di qualsiasi tentativo tu possa fare per essere brillante, furbo, astuto, o in qualsiasi modo straordinario. Dimentica completamente ogni idea di diventare famoso inventando il più moderno gadget, scordati di stupire gli amici e i colleghi con le tue qualità di star senza confronti. In questo momento il dono speciale che hai da offrire si presenta meglio semplicemente prendendo le cose con facilità e semplicità, un passo alla volta.

———Osho

domenica 23 giugno 2024

A volte accade che diventi integro

 



23 Giugno 2024

“A volte accade che diventi integro - si tratta di momenti rari. Osservi l'oceano, la sua incredibile potenza - e all'improvviso dimentichi ogni tua divisione, la tua schizofrenia svanisce; ti rilassi. Oppure, mentre cammini per l'Himalaya, vedendo la neve vergine di quelle vette imponenti, all'improvviso una quiete ti avvolge, e non occorre che fingi, poiché con te non c'è alcun essere umano con il quale fingere. Ti integri. Oppure, ascolti della musica magnifica - ti integri. 

Ogniqualvolta, in qualsiasi situazione - non importa quale - diventi un'unità, sei avvolto da una pace squisita, in te sorgono felicità e beatitudine. Ti senti appagato. Non occorre aspettare - quei momenti possono diventare la tua vita naturale. Quei momenti straordinari possono diventare quotidiani, cose di tutti i giorni - in ciò si riassume l'intero sforzo dello Zen. Puoi vivere una vita straordinaria, vivendo una vita del tutto comune: tagliando la legna, facendo ceppi da ardere, portando acqua dal pozzo puoi essere intimamente in pace con te stesso. Pulendo il pavimento, cucinando, lavando i vestiti, puoi essere perfettamente a tuo agio, poiché ciò che conta è il tuo agire con totalità, godendo ciò che fai, deliziandoti nelle azioni più semplici.”

OSHO

lunedì 17 giugno 2024

OSHO: Se vuoi conoscere la vita devi risvegliarti dal sogno chiamato ego.



17 Giugno 2024

“Non esistono né nascita né morte: esiste soltanto la vita, senza inizio né fine.

La vita è già presente, prima della nascita: in caso contrario, chi potrebbe mai nascere?

Ed esiste anche dopo la morte, altrimenti chi mai dovrebbe morire?

La nascita non è l'inizio della vita, così come la morte non è la sua fine.

Nascita e morte sono eventi che si verificano all'interno della vita.

Proprio come nell'acqua del fiume si formano bolle che poi scoppiano, allo stesso modo all'interno della vita si forma la bolla chiamata "essere umano".

Il nome di questa bolla è ego, ed è certo che come nasce cosi morirà.

Ego è il nome di ciò che accade tra la nascita e la morte.

Per questo, a colui che possiede un ego la vita rimane sconosciuta.

Se vuoi conoscere la vita, devi risvegliarti dal sogno chiamato ego.

La bolla si è semplicemente dimenticata che non esiste, che esiste soltanto il fiume.”

Osho

lunedì 10 giugno 2024

Nati per vivere








 10 Giugno 2024

Da tempo immemorabile il tuo essere è in viaggio, le sue esperienze sono davvero innumerevoli… c’è forse qualcosa che tu non sia stato? Non esiste alcuno stato dell’essere che tu non abbia vissuto. Ci sono state vite in cui eri una pietra, e sei stato una pianta; a volte un uccello o un altro animale; una donna o un uomo. A volte sei stato un santo e altre volte un ladro; non c’è nulla che tu non abbia sperimentato.

Non esiste alcuno stato dell’essere che tu non abbia vissuto. Hai conosciuto inferni e paradisi, hai sperimentato la sofferenza e la felicità. Hai subito il peso di una pena infinita e provato sensi di colpa, e molte volte ti sei suicidato. Hai creato caos e distruzione e ti sei abbandonato a violenze inaudite, ma hai anche goduto le gioie della creatività. Hai dato vita a molte creazioni, hai inventato tantissime cose.

Non c’è nulla in cui non ti sia imbattuto nel tuo viaggio, nulla che non ti abbia coinvolto. E tutto questo patrimonio di esperienze dimora protetto, al sicuro, celato nell’essenza più intima del tuo essere. Dovresti interrogare quell’essenza, permetterle di dischiudersi. E nel momento in cui viene portata alla luce ti si rivelerà il segreto della vita, proprio perché tu l’hai vissuta: tu stesso sei la vita!

Non c’è nulla in questo mondo con cui tu non abbia familiarità, ma continui a dimenticarlo. E con ogni nuovo corpo costruisci un ego nuovo. Con ogni nuovo ego dimentichi il tuo passato, e tutto ciò che ti è già capitato nel tuo viaggio. Tutto ciò che dovresti comprendere giace dentro di te. Tutto è presente nel tuo essere, nulla va mai perduto. Qualsiasi cosa giunga a comprensione, anche solo una volta, diventa parte integrante del tuo essere."

Osho

"Nati per vivere"

domenica 2 giugno 2024

Osho: Annoiati da se stessi.



2 Giugno 2024 

«Tutti sono annoiati da se stessi. Ecco perché, quando il Buddha dice “Stando seduto in silenzio mi sono realizzato e la beatitudine mi è accaduta”, noi lo ascoltiamo, ma non gli crediamo. Oppure, pensiamo che sia solo un’eccezione; infatti, quando tu sei seduto in silenzio ti accade solo e unicamente la noia.

Tutti, qualche volta, hanno cercato di sedersi in silenzio come un Buddha, ma nell’arco di qualche minuto si sono sentiti esausti, stanchi di se stessi, poiché la mente non fa altro che macinare e rimuginare. Il chiacchierio interiore persiste, ed è noioso: conosci quelle cose, hai estenuato gli altri con le tue chiacchiere, adesso stai annoiando te stesso.

Hai sentito la tua mente dire queste cose un’infinità di volte e continua a rimuginarle senza mai fermarsi: quando sei solo, diventi consapevole della tua mente, ecco ciò che accade!

Quando sei con gli altri, ti dimentichi di te stesso, la tua attenzione si fissa sull’altro, l’attenzione dell’altro si fissa su di te; si tratta di una forma di autoinganno.

Tutte le tecniche di meditazione si fondano su questo assunto: se non sei in grado di essere solo, non sarai mai in grado di conoscere il tuo essere.

Alla mente sarà necessario un certo periodo di tempo per rallentare; tuttavia, se riesci a stare seduto in silenzio per alcune ore ogni giorno, libero da qualsiasi occupazione, senza fare nulla… all’inizio la mente impazzirà, darà in escandescenze, non farà che voltarsi e rivoltarsi, in una folle corsa; se però riuscirai a persistere, con pazienza, aspettando e aspettando e aspettando, vedrai che, piano piano, verrà un momento in cui la mente scompare.»

Tratto da: “Scolpire l’immenso”, di Osho

https://unicacoscienza.altervista.org/osho-annoiati-da-se-stessi/

sabato 25 maggio 2024

VANGELO DEGLI ESSENI

 



25 Maggio 2024

È Gesù che parla

 

“La luce dei vostri occhi, l’udito dei vostri orecchi sono nati dai colori e dai suoni di Madre Natura che vi avvolge come le onde marine avvolgono i pesci.

 

Voi siete figli di Madre Terra e siete tutt’uno con essa.

Lei è in voi e voi siete in lei.

Da lei voi siete nati e a lei ritornerete. Osservate dunque le sue leggi, perché nessuno può vivere a lungo, né essere felice, se non onora la sua Madre Terra,

perché il vostro respiro è il suo respiro,

il vostro sangue è il suo sangue,

i vostri occhi sono i suoi occhi.

 

Non cercate le leggi nelle vostre sacre scritture,

perché la legge è vita, mentre le scritture sono morte.

 

La legge la trovate nell’erba,

tra gli alberi, nel fiume, nelle montagne,

tra le piume degli uccelli che volano nel cielo, tra i pesci che nuotano nelle acque,

ma cercatela soprattutto in voi stessi.

 

E’ in voi che troverete la legge e la verità.

 

Onora il Padre Creatore e la Madre Terra. Rispetta i loro comandamenti.

Tu non ucciderai, perché la vita è data a tutti da Dio e, ciò che Dio ha dato, l’uomo non può togliere.

 

Tutto ciò che vive viene da una sola madre. Perciò, colui che uccide, uccide suo fratello.

E da lui la madre si allontanerà assieme ai suoi angeli, e satana prenderà dimora nel suo corpo.

 

La carne degli animali uccisi diventerà nel suo corpo la sua stessa tomba.

Chi uccide, uccide se stesso.

 

Chiunque mangia carne di animali uccisi, mangia la morte.

Ogni goccia di sangue sarà goccia di veleno, ogni respiro sarà fetore,

ogni cellula sarà putredine,

le ossa saranno gesso,

gli occhi scaglie e gli orecchi cera.

La morte degli animali diventerà la sua stessa morte.

 

Vi ho dato ogni erba che reca seme e ogni albero che reca frutto. Questo sarà il vostro nutrimento.

 

Io vi chiederò conto di tutti gli animali uccisi.

 

Ama il Signore Dio con tutto il tuo cuore, le tue forze e la tua anima,

questo è il più grande dei comandamenti.

Il secondo è simile al primo:

Ama il prossimo tuo come te stesso.

Non esistono comandamenti più grandi di questi.

 

Non uccidete né uomini, né animali, né il cibo che portate alla bocca.

Se vi nutrite di cibi vivi questi vi vivificheranno. Ma se uccidete il vostro cibo, il cibo morto vi ucciderà.

 

Perché la vita viene dalla vita, e dalla morte viene sempre e solo la morte.”

VANGELO DEGLI ESSENI

lunedì 20 maggio 2024

Felice sei un individuo...

 



20 Maggio 2024

Felice sei un individuo...

Infelice fai parte della folla...

L'infelicità può darti molte cose

che la felicità non può darti.

Di fatto, la felicità ti sottrae molte cose;

ti porta via tutto ciò che hai sempre avuto

e tutto ciò che sei sempre stato:

La felicità ti distrugge!!

L'infelicità nutre il tuo ego e la felicità

è fondamentalmente uno stato

di assenza di ego.

Questo è il problema, il nocciolo della questione.

Ecco perché le persone trovano tanto difficile essere felici.

Ecco perché nel mondo milioni di persone

hanno deciso di vivere nell'infelicità... essa

genera un ego estremamente

cristallizzato.

Se sei felice, non esisti.

Nell'infelicità sei cristallizzato; nella felicità ti dissolvi.

Se lo comprenderai, le cose ti saranno lampanti.

L'infelicità ti rende speciale.

La felicità è un fenomeno universale,

non ha nulla di speciale.

Gli alberi sono felici, gli animali e gli uccelli sono felici; l'intera esistenza è felice, l'unica eccezione è l'uomo.

Quando è infelice, l'uomo diventa davvero

speciale, davvero straordinario.

L'infelicità ti aiuta ad attirare l'attenzione degli altri: quando sei infelice, gli altri si prendono cura di te, provano simpatia per te, ti amano.

L'investimento nell'infelicità è enorme!!!

Una persona felice non piace a nessuno, perché ferisce l'ego degli altri...

Meglio aggrapparsi all'infelicità, in questo modo si continua a far parte della folla...

Felice, sei un individuo.....

Infelice, fai parte della folla....

La felicità è semplicemente felicità.

Ti senti trasportato in un altro mondo.

Non fai più parte del mondo che la mente umana a creato....

Non fai più parte del passato, di quella storia orribile e abnorme.

Non fai neppure più parte del tempo;

quando sei realmente felice, beato,

per te il tempo è lo spazio scompaiono.

Osho 🌹

lunedì 13 maggio 2024

Dai a tutti il benvenuto!



 13 Maggio 2024

L'essere umano è come un ostello

Ogni giorno c'è un nuovo arrivo.

La gioia, la tristezza, la meschinità,

una momentanea consapevolezza,

arrivano tutti come un ospite inaspettato.

Accoglili e dai a tutti il benvenuto!

Anche se sono una folla di tristezza,

che mettono a soqquadro la casa

fino a svuotarla di tutto il mobilio,

anche così, tratta onorevolmente tutti i tuoi ospiti.

Potrebbero aver ripulito tutto

per fare posto a una nuova gioia.

Il pensiero oscuro, la vergogna, la malizia,

accoglili sorridendo alla porta e invitali ad entrare.

Sii grato ai tuoi ospiti,

perchè tutti ti sono stati inviati

per farti da guida nel mondo invisibile.

- Rumi -

lunedì 6 maggio 2024

Io sono portatore di una rivoluzione

 



6 Maggio 2023

«Il mio sforzo consiste nel rendere la meditazione accessibile a tutti individualmente; la meditazione dovrebbe essere accessibile a chiunque voglia meditare, in sintonia con la sua tipologia umana. Se qualcuno ha bisogno di riposare, il riposo dovrebbe essere la sua meditazione. In questo caso la sua meditazione è “rimanere seduto in silenzio, senza fare nulla: arriverà la primavera e l’erba crescerà spontaneamente”.

Dobbiamo trovare alla meditazione tante dimensioni quanti sono i tipi di individui che esistono al mondo. E lo schema non deve essere molto rigido, perché non esistono due individui simili. Lo schema deve essere molto fluido, in modo che si possa adattare a ogni individuo. In passato la tendenza era che l’individuo doveva adattarsi allo schema.

Io sono portatore di una rivoluzione.

L’individuo non deve adattarsi allo schema, è lo schema che deve adattarsi all'individuo. Il mio rispetto per l’individuo è assoluto. Non mi interessano così tanto i mezzi; i mezzi si possono cambiare e adattare in molti modi.»

🌹Osho🌹

lunedì 29 aprile 2024

Lascia andare le persone che non sono pronte ad amarti

 





29 Aprile 2024

"Lascia andare le persone che non sono pronte ad amarti. Questa è la cosa più difficile che dovrai fare nella tua vita e sarà anche la cosa più importante.

Smetti di avere conversazioni difficili con persone che non vogliono cambiare.

Smettila di presentarti alle persone che non hanno interesse per la tua presenza. So che il tuo istinto è quello di fare del tuo meglio per essere apprezzata da chi ti circonda, ma è un impulso che ti ruba tempo, energia, salute mentale e fisica.

Quando inizi a lottare per una vita con gioia, interesse e impegno, non tutti saranno pronti a seguirti in quel luogo.

Ciò non significa che devi cambiare chi sei, significa che devi lasciare andare le persone che non sono pronte ad accompagnarti.

Se sei esclusa, insultata, dimenticata o ignorata dalle persone a cui dedichi il tuo tempo, non ti stai facendo un favore continuando a offrire loro la tua energia e la tua vita.

La verità è che non sei per tutti e non tutti sono per te.

Questo è ciò che rende così speciale gli incontri con persone con cui hai amicizia o amore reciproci. Saprai quanto è prezioso perché hai sperimentato ciò che non è.

Più tempo passi cercando di farti amare da qualcuno che non ne è capace, più tempo sprechi privandoti della possibilità di quella connessione con qualcun altro.

Ci sono miliardi di persone su questo pianeta e molte di loro ti incontreranno, al tuo livello di interesse e impegno.

Più rimani coinvolto con persone che ti usano come cuscino, opzione di sfondo o terapista per la loro guarigione emotiva, più a lungo ti allontani dalla comunità che desideri.

Forse se smetti di presentarti, non ti cercheranno. Forse se smetti di provare, la relazione finirà. Forse se smetti di inviare messaggi, il tuo telefono rimarrà scuro per settimane.

Ciò non significa che tu abbia rovinato la relazione, significa che l'unica cosa che l'ha sostenuta è stata l'energia che solo tu hai dato per mantenerla. Questo non è amore, è attaccamento. è voler dare una possibilità a chi non se lo merita!

La cosa più preziosa che hai nella tua vita è il tuo tempo e la tua energia, poiché entrambi sono limitati. Ciò a cui dedichi tempo ed energia definirà la tua esistenza.

Quando ti rendi conto di questo, inizi a capire perché sei così ansioso quando passi del tempo con le persone, in attività, luoghi o situazioni che non ti si addicono.

Inizierai a realizzare che la cosa più importante che puoi fare per te stesso e per tutti quelli intorno a te è proteggere la tua energia più ferocemente di qualsiasi altra cosa.

Rendi la tua vita un rifugio sicuro, dove solo le persone “compatibili” con te sono ammesse.

Non sei responsabile del salvataggio di nessuno. Non sei responsabile di convincerli a migliorare. Non è il tuo lavoro esistere per le persone e dare loro la tua vita!

Perché se ti senti male, se ti senti obbligato, sarai la radice di tutti i tuoi problemi a causa della tua insistenza, temendo che non ti restituiscano i favori che hai concesso. è il tuo unico obbligo realizzare che sei il padrone del tuo destino e accettare l'amore che pensi di meritare.

Decidi che meriti una vera amicizia, un vero impegno e un amore completo con persone sane e prospere.

Quindi aspetta e vedi quanto tutto inizia a cambiare."

Anthony Hopkins