27 agosto 2015

Il porto della notte



 Se vivi con una sensazione di tentennamento, se
brancoli di qua e di là senza sapere dove sia il tuo
centro, significa semplicemente che non sei più in
contatto con l’hara, pertanto devi creare quella connessione.
Prova con questo esercizio.

 Di notte, quando vai a dormire, sdraiati sul letto e
appoggia entrambe le mani due dita al di sotto del-
l'ombelico, premendo un po'.

 Poi inizia a respirare, fa' respiri profondi, e sentirai
che quel centro si solleva e si abbassa con ogni
respiro. Percepisci in quel punto tutta la tua energia,
come se ti stessi restringendo, restringendo e ancor
più restringendo ed esistessi solo in quel punto, come
un centro minuscolo, un assoluto concentrato di
energia. Fallo per dieci o quindici minuti, poi addormentati.


 Potresti addormentarti mentre stai facendo questo
esercizio; se accade, sarà utilissimo in quanto,
per tutta la notte, quella centratura continuerà a
persistere. Per ore l'inconscio opererà, centrandosi
 in quel punto; pertanto, per tutta la notte, senza che
tu lo sappia, entrerai in contatto profondo con il
centro, in molti modi.

 Al mattino, nel momento in cui senti che il sonno
sta svanendo, non iniziare la giornata aprendo gli
occhi. Di nuovo, metti le mani in quel punto, premi
un po' e inizia a respirare: di nuovo, torna a sentire
l'hara.

 Esegui questo esercizio per dieci o quindici minuti,
poi alzati. Fallo ogni sera e ogni mattina e, nell'arco
di tre mesi, inizierai a sentirti centrato.

Avere un centro è essenziale, altrimenti ci si sente
molto frammentati. In questo caso, non si prova alcun
senso di integrità, si è semplicemente qualcosa
di amorfo: un insieme di frammenti, privi di qualsiasi
gestalt, per nulla riuniti in un insieme.

 Le cose sono così disordinate perché un essere
umano, senza un centro, può solo trascinarsi, ma
non può amare. Senza un centro si possono continuare
a fare le cose di routine, ma non si potrà mai
essere creativi. Vivrai al minimo, ti sarà del tutto impossibile
vivere al massimo.

 Solo centrandoti potrai vivere al massimo, toccare
 lo zenit, il picco, il culmine... e questo è il solo modo
di vivere una vita reale.

 Osho

Nessun commento :

Posta un commento