10 luglio 2015

Osho: La prima e l'ultima volta




 Ricorda sempre una verità: ogni volta che sei con
una persona, questa potrebbe essere l'ultima volta
che vi incontrate. Non sprecare questa occasione
con cose banali; non scatenare complicazioni e conflitti privi di importanza.

 Quando la morte si avvicina, null'altro ha rilevanza.
Qualcuno fa qualcosa, dice qualcosa e tu vai
in collera... pensa semplicemente alla morte. Pensa
che quest'uomo morirà, o che tu morirai: che senso
potrà mai avere ciò che ti ha detto? E potrebbe anche
non aver voluto dire quelle cose, nel senso in cui
tu le hai interpretate: su cento casi, novantanove
volte si tratta solo di tue interpretazioni.

 E ricorda, ogni volta che ti trovi con una persona,
non è mai la stessa di prima, è cambiata completamente,
perché ogni cosa continua a cambiare: non ci
si può bagnare due volte nello stesso fiume, e neppure
si può incontrare due volte la stessa persona.

 Se vai a trovare tua madre, tuo padre, i tuoi fratelli,
le tue sorelle o gli amici, ricorda: di certo sono cambiati!
Nulla resta mai lo stesso di sempre. E tu sei cambiato,
non sarai mai lo stesso, né incontrerai mai le stesse
persone. Se ricordi queste due cose, tra di esse scorrerà
l'amore: incontra sempre una persona come se la
vedessi per la prima volta. E incontra sempre una persona come se la incontrassi per l'ultima volta.

Ed è proprio ciò che accade!
 In questo caso, il breve istante dell'incontro può
diventare un attimo di estremo appagamento. 
Osho : La verità che cura.

Nessun commento :

Posta un commento