20 maggio 2013

RISVEGLIO SPIRITUALE TEMPORANEO


I Magic Truffles sono un “derivato” dei famosi funghi allucinogeni e contengono, esattamente come i funghi, la psilocibina e la psilocina, composti psicoattivi. Il termine scientifico dei tartufi magici è Scleriotium (plurale “Sclerotia”). I tartufi allucinogeni sono conosciuti anche sotto il nome di “Pietre filosofali”.

Nella zona dove i funghi crescono si forma una fitta rete di micelio. Questo micelio è come uno stampo con una struttura bianca e filamentosa. In condizioni ottimali dal micelio può crescere un fungo. Possiamo dire che i funghi sono il frutto del micelio. Alcune varietà di fungo possono produrre un tartufo nella zona del micelio. Infatti i Magic Truffles non sono altro che una massa compatta di micelio indurito in cui viene immagazzinata la sostanza nutritiva e l’acqua. Potenzialmente, ciò potrebbe servire al fungo come riserva nel momento in cui le condizioni ambientali risultassero favorevoli.

Sul nostro pianeta ci sono circa 200 diversi tipi di funghi che sono stati identificati per la presenza di psilocibina e psilocina. Solo alcuni di questi funghi hanno la proprietà di produrre tartufi magici. I più noti sono: Psilocybe tampanensis, Psilocybe mexicana e Psilocybe atlantis.

Dopo la raccolta, i Magic Truffles contengono circa il 50%-70% di acqua. Dopo l’essiccazione i tartufi magici avranno solo più il 30% - 50 % del peso iniziale. Questa è una delle sostanziali differenze che dipendono dalla varietà e da come vengono coltivati i tartufi (i funghi, infatti, contengono il 90% d’acqua quando sono appena raccolti).

Per capire meglio i Magic Truffles sarà sufficiente osservare la crescita di un normale tartufo, di quelli che sono conosciuti culinariamente a livello mondiale. Il sapore dei Magic Truffles viene spesso paragonato a quello della noce.

Gli effetti dei tartufi allucinogeni sono gli stessi dei funghi magici. Non ci sono molte persone che conoscono l’esistenza dei Magic Truffles. Quando nel 2008 vennero proibiti i funghi allucinogeni in Olanda, la legge fu modificata considerando, fortunatamente, i tartufi legalmente commerciabili. Ciò portò gli smartshop olandesi a eliminare la vendita dei funghi per concentrarsi sul commercio dei tartufi magici. Proprio per questo in questi ultimi anni i Magic Truffles hanno avuto un aumento esponenziale nelle vendite ed ora hanno raggiunto un’importante popolarità.
La psilocibina e la psilocina sono 2 sostanze psicoattive naturali, che sono presenti in circa 200 tipi diversi di funghi. Dopo l’ingestione di psilocibina, il corpo sintetizza questo composto in psilocina, che ha un forte effetto psicoattivo.

Il ben noto scienziato Albert Hofmann (colui che scoprì l’LSD), fu il primo ad isolare la psilocibina e la psilocina in laboratorio. Ciò accadde nel 1958 quando utilizzò la varietà di fungo “Psilocybe mexicana”, coltivata artificialmente per questo preciso scopo.

Gli effetti dei tartufi e dei funghi allucinogeni sono quasi identici. Psilocybina e Psilocina causano la variazione di percezione della realtà. Quando assumiamo un tartufo allucinogeno si iniziano a notare gli effetti dopo 30-60 minuti, ed il viaggio può durare fino a 3-6 ore. L’effetto più forte lo avremo durante le prime 2 ore. La maggior parte delle persone avvertono la sostanza con attimi di lucidità accompagnati da effetti puramente allucinogeni, le cosiddette “onde”, che sentiamo durante il viaggio.

Un viaggio psichedelico è un’esperienza molto personale, pertanto gli effetti finali saranno diversi da persona a persona. Inoltre l’esperienza finale dipenderà anche da varietà, dosaggio, ambiente e stimoli circostanti. Tuttavia è possibile elencare una lista di ciò che la maggior parte delle persone sperimenta:
Effetti mentali:
  • Effetti visivi
  • Accentuata percezione dei suoni
  • Sensazione di relax e elevata sensibilità
  • Pensieri creativi
  • Pensieri filosofici
  • Amplificazione dei sensi
  • Sensazioni di meraviglia o ammirazione
  • Diversa concezione di tempo e spazio
Effetti fisici:
  • Rilassamento muscolare
  • Sensazioni di freddo, che provocano brividi in tutto il corpo
  • Mal di testa
  • Stomaco sensibile
  • Nausea
  • Sete
  • Stanchezza dopo il viaggio


Per molta gente un viaggio psichedelico da Psilocibina è un’esperienza fantastica e miracolosa. Purtroppo non è così per tutti. Alcune persone trovano che un drastico cambiamento della realtà sia un’esperienza troppo difficile ed intensa da accettare, e ciò può causare attacchi di paura e panico, il cosiddetto “Bad Trip”. Un viaggio negativo è alquanto fastidioso, ma non c’è nulla di cui preoccuparsi. Gli effetti dei Magic Truffles sono temporanei e scompaiono dopo alcune ore. In situazioni come queste è alquanto utile avere vicino una persona lucida (il “sitter”), che cercherà di mantenere a proprio agio la persona in difficoltà

fonte
http://www.mushmagic.it/content/11-effetti-tartufi-magici

La ayahuasca (ayawasca in lingua quechua) è una bevanda allucinogena utilizzata dai popoli amazzonici e andini, preparata dagli sciamani o curanderi indigeni per i riti di visione e di comunicazione con il divino. Questa bevanda viene prodotta miscelando in un decotto diverse piante, principalmente le liane polverizzate di Banisteriopsis caapi e le foglie di Psychotria viridis.[1]

La particolarità dell'ayahuasca consiste nel fatto che, grazie agli inibitori della Banisteriopsis, la dimetiltriptamina resta in circolo nel corpo per un tempo decisamente maggiore rispetto all'assunzione dei vapori. L'effetto della DMT dura circa 2-3 minuti se fumata, mentre ingerita sotto forma di bevanda la DMT rimane in circolo per 2, anche 3 ore, rendendo l'esperienza decisamente più "mistica" e impegnativa.[3]

L'ayahuasca non è un narcotico, infatti il suo componente principale, la DMT, è la medesima sostanza prodotta dal cervello umano (ghiandola pineale) durante la nascita, ogni notte nel sonno durante la fase REM, e infine alla morte, per 24 ore dopo il decesso.[2]

Terence McKenna sostiene che la dimetiltriptamina non sia una molecola pericolosa per la salute, a meno che uno non muoia dallo stupore. Effettivamente, non ci sono ad oggi prove di danni fisici causati da questa sostanza, ma è possibile che un utilizzo continuato possa indurre psicosi e altre disfunzioni difficilmente prevedibili, data la sua bassa diffusione.[4]
fonte
http://it.wikipedia.org/wiki/Ayahuasca

Re Interiore: RISVEGLIO SPIRITUALE TEMPORANEO

Nessun commento :

Posta un commento